Title

Storia della scienza e del metodo

4 commenti (espandi tutti)

Chi é SW

Matteo 5/11/2015 - 16:30

Visto che non ho cazzi di lavorare per i prossimi venti minuti, mi prendo questo tempo per scrivere qualcosa su Weinberg -- così, tanto per essere pedante.

Warning: sono ragionevolmente sicuro di tutto ciò che ho scritto, ma non sono certo infallibile...

La biografia di Steven Weinberg (SW) la trovate qui:
http://www.nobelprize.org/nobel_prizes/physics/laureates/1979/weinberg-b...

La lista dei suoi articoli è qui
http://inspirehep.net/author/profile/S.Weinberg.1?ln=it

SW ha fatto ricerca principalmente in fisica delle particelle e in cosmologia, toccando una valanga di argomenti nei due campi.
Ha vinto il Nobel per il suo lavoro sulla forza elettrodebole (responsabile dei decadimenti di alcuni nuclei, per esempio) con Abdus Salam. Un suo articolo leggendario ("A model for leptons") è una pietra angolare del Modello Standard.
In fisica delle particelle ha contribuito enormemente alla dimostrazione della coerenza della teoria alla base del Modello Standard.

Si occupa anche di cosmologia; negli anni '80 scrive alcuni articoli sulla costante cosmologica L. Detto in parole semplici, L "regola" se l'espansione dell'universo acceleri (L>0) o no (L<0); in quegli anni sostanzialmente tutti pensavano che L=0. SW scrisse un articolo in cui derivava un valore di L piccolissimo e positivo (per chi è interessato: la derivazione usa il principio antropico), e si scatenò una discussione accesa - anche sulla legittimità della derivazione. Poi, nel 1998 si scoprì che L è positiva e piccola, e l'ego di SW poté crescere ancora un pochino.
La stragrande maggioranza dei suoi articoli sono single-author, ma la sua genealogia accademica è feconda.

(Una chicca per gli eventuali fisici teorici: sapevate che esiste una teoria di stringa bosonica anomaly-free, e che l'ha scoperta Weinberg? Ha gruppo di gauge SO(8192) ;) )

Fu uno dei partecipanti più attivi nei dibattiti chiamati "Science wars" nei tardi anni '90: l'argomento del contendere fu molto largo, ma nacque sostanzialmente da uno scontro sul "realismo scientifico" contro l'analisi di molti filosofi post-strutturalisti. Non sono esperto in materia, ma le due pietre dello scandalo furono un libro ("Higher Superstition: The Academic Left and Its Quarrels with Science") e uno scandaletto (cosiddetto "Sokal affair").

Molto attivo nel campo della promozione di umanismo e ateismo, voce molto forte nel supporto a Israele.

Ha scritto due libri di testo che sono tra i migliori nei rispettivi campi: "Gravitation and Cosmology" e "The quantum theory of fields". Opinione personale: quest'ultimo testo è uno dei migliori graduate text che abbia mai visto in qualunque materia.

Come personaggio è noto per alcune leggende metropolitane. La più famosa riguarda la sua posizione a UT Austin: dopo essere stato faculty a Harvard e credo Berkeley o Caltech, ricevette una offerta da UT Austin all'inizio degli anni '80. Leggenda vuole che lui rilanciò l'offerta con richieste abbastanza alte: la più famosa sembra essere che il suo salario dovesse ammontare a 1$ più del salario del coach di football.
Altra "leggenda" da lui confermata fu che da neo-PhD ricevette una lettera da un celebre fisico teorico (Kallen), che sostazialmente gli scriveva che la sua comprensione dell'argomento di studio era nulla. Weinberg se ne fregò altamente, e non rispose nemmeno alla lettera (lo racconta lui in questo articolo commemorativo di Kallen: http://arxiv.org/abs/0903.0568, p15-16). Un bel tipino già da giovane...

stipendio

andrea moro 5/11/2015 - 17:30

Immaginavo che la leggenda sul salario fosse inventata, visto che i football coaches prendono molto e ho controllato. I salari statali sono pubblici.

Il football coach, Charlie Strong, prende $5,085,228. Weinberg invece un piu' modesto $573,969  che per un fisico e' una cifra piu' che rispettabile. 

Avevo controllato anche io, ma il loophole che mi era stato ai tempi contestato da un collega era che avrei dovuto guardare il salario 1982 e non quello 2012. Però non l'ho mai fatto, mi spaventava la possibilità di dimostrar sbagliata una così bella leggenda.

Comunque 570K/Y è una cifra rispettabile anche nella sottocategoria "Premi Nobel per la fisica", credo.

Oh e' una cifra rispettabile anche se fosse in economia (suppongo qualcuno di attivo riesca ad arrivarci). Quelli pero' prendono considerevoli speaking fees, non so i fisici.